Aurum metallicum

Lascia un commento

22 aprile 2013 di Dr Raja Iftikhar Khan

Le caratteristiche generali di Aurum metallicum si riferiscono alla mente come ai tessuti del corpo in genere. Se passate in rivista i sintomi psichici e ne fate un tutt’uno, vedrete che tutte le affezioni naturali dell’uomo sono invertite. A tal punto che uno dei desideri fondamentali, che è il desiderio di vivere, lo spirito di conservazione, è invertito e il paziente è disgustato, stanco della vita, aspira alla morte e cerca i mezzi per suicidarsi.
Non c’è nessun amore per la vita. Prima di tutto è disturbata la sfera affettiva, la sfera intellettuale ne è modificata solo secondariamente. Naturalmente in tutti gli aspetti di questo rimedio si trova la follia, ma è una follia che inizia a livello di volontà e si evolve verso l’intelligenza; ella si rivela inizialmente nella perversione degli affetti. Un tale stato d’animo, una depressione così profonda da causare la totale assenza di piacere in tutte le occasioni, sono veramente sorprendenti. Togliete la speranza ad un uomo, e non gli resta niente che lo faccia vivere, non desidera altro che morire. Tale è, sembra, lo stato di questo
rimedio.
Il paziente si condanna da sé, si rivolge continui rimproveri, si critica, si esamina costantemente, non fa niente di buono, va tutto male, niente gli riuscirà: è disperato.   «Immagina che non riuscirà mai a fare niente, che tutto quello che fa è male; è in disaccordo con se stesso». Immagina di vedere ostacoli dappertutto sul proprio cammino.
Pensa costantemente di aver trascurato qualcosa, di aver trascurato i propri amici. Crede di meritare dei rimproveri per aver trascurato il proprio dovere; pensa che ha trascurato qualcosa, che è in errore, è cattivo fino al midollo, ha peccato e ha lasciato passare il termine per la grazia, non merita di essere salvato; ecco il tipo di pensieri che gli passano continuamente nella mente. Tali pensieri diventano assolutamente incontrollabili; il paziente tutto preso da se stesso, resta seduto a rimuginarci sopra; e, facendolo, non fa che intensificare il proprio stato attuale e covare nuove colpe; continua a tormentarsi sul proprio conto, pensa di non essere fatto assolutamente per questo mondo, ed è per questo che desidera morire. Vede tutto nero, aspetta sempre cattive notizie, pensa che tutto andrà
male, l’avvenire gli sembra cupo e vuol morire; non riuscirà mai in niente perché tutto quello che tocca finisce male.
Il suo lavoro va male, la famiglia lo tormenta, gli amici lo torturano; diventa estremamente irritabile, va facilmente in collera, si preoccupa per delle inezie e si innervosisce facilmente. La minima contrarietà lo fa andare in collera e lo fa agitare e si irrita per tutto.
La follia di Aurum metallicum è terribile a vedersi, a causa della sua turbolenza e la sua malinconia. Aurum metallicum è adatto agli stati più profondi di malinconia e di depressione,quando il paziente resta seduto in silenzio senza dire una parola. Quando qualcuno

lo disturba, suscita in lui molta veemenza, collera e violenza. «Malinconia; si sente odioso e attaccabrighe». «Terribile malinconia dopo aver abusato di Mercurio»

JT Kent, lezzioni di matteria medica Omeopatica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: